ARTE, LETTERATURA E MUSICA

ARTE

Architettura e urbanistica – Oltre il giardino: dal giardino del Novecento al giardino globale G.P. Corda

Arte del Cristianesimo orientale: Bisanzio in Italia tra storia ed arte E.  Fogliadini

Arte lombarda: L’arte nelle chiese di Milano: dalle basiliche paleocristiane al primo NovecentoL. M. R. Barbieri

Iconologia politica: Milano tra XV e XIX secolo. L’orribile flagello della peste – Milano tra XIV e XVI secolo. Vita di corte e allegorie del potere M. Versiero

I sacri monti lombardo-piemontesi e i santuari mariani di epoca borromaicaA. Salvini

L’arte e il bello: al cuore del mistero cristiano- padre Andrea Dall’Asta

Rapporti tra le arti: Arti a confronto nell’età del Simbolismo e del Liberty: 1880-1910T. Patetta

Rassegna di arti giapponesi padre L. Mazzocchi

Storia dell’arte antica e medioevale: Sviluppo ed architettura di Roma antica: dalle capanne sui sette colli alla Roma imperiale C. Niccoli Serio

LETTERATURA

Letteratura greca: Tragico e comico nei drammi euripidei T. Greco

Letteratura greca: Omero: Iliade lettura e commentoL. Secchi Tarugi

Letteratura latina: le Metamorfosi di Ovidio T.Greco

Letteratura italiana: Dante Alighieri, Francesco PetrarcaL. Secchi Tarugi

Letteratura italiana: Luigi Pirandello (1867-1936): Essere o sembrare di essere? suor M.G. Disarò

Letteratura italiana: Memorie dal fronteG. Benvenuti

Letteratura milanese D.M. Vescovi

Letteratura Inglese: T.S. Eliot: Musica delle idee in poesia E. Mandelli

Letteratura franceseL. Carena 

Letteratura russa: Uno sguardo al passato (e al presente) della Russia F. Legittimo, E. Freda Piredda   

MUSICA

Cultura musicale; Storia della Sinfonia da Beethoven a Mahler G. Gueli

La musica europea nella prima metà del Settecento T. Patetta

Incontri con la danza M. Terzi

L’organo e la liturgia – M. Galli

“Nessuno si arrenda alle inevitabili difficoltà iniziali.
Chi ha posto mano all’aratro non si volga indietro,
non tradisca la fiducia che è stata riposta in lui.
La vita è bella, se ci fa sentire di non essere inutili al mondo”.


Cardinale Giovanni Colombo